Crea sito

Struttura militare segreta o base aliena sotto l’Antartide? Forse solo grotte naturali.

17 giugno 2013

Misteri, UFO

Navigando su Google Earth (e Maps) è possibile imbattersi in due grandi e misteriosi ingressi che sembrano immettere sotto la superficie dell’Antartide.

Secondo il parere di alcuni osservatori, si tratterebbe di caverne naturali formatesi nel corso del tempo a causa delle intense condizioni meteorologiche a cui è sottoposto il continente antartico.

Ma secondo Scott Waring, il curatore del sito ufosightingsdaily.com, potrebbe trattarsi di entrate che condurrebbero in una base segreta militare, o addirittura aliena.

Nel video realizzato dal cacciatore di anomali, vi è anche l’immagine di un oggetto che Waring ritiene essere un enorme disco volante sepolto sotto i ghiacci e che sta venendo alla luce a causa dello scioglimento del ghiacciaio.

“Immagini molto interessanti e intriganti da Google Earth, sembrano indicare due possibili ingressi di una base aliena, o almeno verso qualcosa, oltre ad un enorme oggetto a forma di disco sepolto nel ghiaccio. Se ci sono basi aliene in Antartide, ne seguirebbe che ci sono anche gli extraterrestri all’interno”, scrive Scott sul suo blog.

Secondo il parere di Waring, ci sarebbe quindi una connessione tra i due ingressi e il disco sepolto nel ghiaccio, posizionato sulle isole Sandwich meridionali.

Purtroppo, le immagini mostrate nel video che ritraggono il disco volante non sono più disponibili su Google Earth, perciò è impossibile una conferma indipendente. Chi ha realizzato il video sostiene che le immagini sono state opportunamente rimosse.

Tuttavia, i due ingressi sono chiaramente osservabili, tanto da sollevare la questione sulla loro artificialità. Dalle immagini, sembra che l’entrata di uno di essi disponga di una cupola di metallo. Secondo alcuni, questo dettaglio potrebbe suggerire che si tratta di una cavità artificiale.

base-ufo-antartica-03.jpg

Le due cavità sono osservabili utilizzando sia Google Earth che Google Maps alle seguenti coordinate:

-66° 36′ 12.58″, +99° 43′ 12.72″

-66° 33′ 11.56″, +99° 50′ 17.46″

Entrambe le coordinate mostrano l’entrata nella cavità rocciosa. Secondo l’analisi di Waring, il primo tunnel sembra avere un diametro di 90 metri, con la cupola alta approssimativamente circa 30 metri.

Ora, la questione è semplice: se i tunnel non sono di origine naturale, chi li ha costruiti? Sono tunnel recenti o si tratta di artefatti di altri tempi, quando l’Antartide non era ricoperta dai ghiacci?

One Response to “Struttura militare segreta o base aliena sotto l’Antartide? Forse solo grotte naturali.”

  1. Frenki_pa Says:

    …che “strano problema”che ho,nn riesco a zumare con il programma mappe del mio iPad!!!
    provando su altre coordinate nessun problema…mentre su quelle sopra indicate addirittura mi compare la dicitura “immagine nn presente”…strano no!?!?! :-)