Crea sito

Machu Picchu: scoperto un possibile osservatorio astronomico

14 ottobre 2013

Archeologia

Secondo i ricercatori, siamo di fronte ad una scoperta molto importante, un monumento completamente diverso rispetto a quelli finora rinvenuti.Un team composto da ricercatori provenienti dalla Polonia e dal Perù hanno esaminato le rovine di un monumento Inca finora sconosciuto.

La struttura, realizzata con pietre ben lavorate, è stato individuata in una zona inaccessibile del Parco Nazionale di Machu Picchu, in Perù, durante un lavoro di inventario condotto sulle pendici del monte Huayna Picchu.

Quando l’antropologo Fernando Astete Victoria, direttore del parco, si è reso conto di trovarsi di fronte a rovine completamente sconosciute, subito ha chiesto l’intervento di una squadra polacca di ricercatori per eseguire le prime analisi strumentali.

 

 

12718-21

 

I ricercatori polacchi, infatti, lavorano a Machu Picchu fin dal 2008, nell’ambito di un accordo tra l’Università di Varsavia e la delegazione regionale del Ministero della Cultura del Perù. L’accordo prevede la conservazione del sito archeologico, la mappatura in 3D e lo studio dei monumenti archeoastronomici.

Il prof. Mariusz ZióÅ�kowski, dell’Università di Varsavia, ha condotto una serie di analisi preliminari, scansionando le rovine con un dispositivo laser tridimensionale e giungendo ad un conclusione davvero entusiasmante.

 

“Nonostante le asperità del terreno, siamo riusciti a eseguire alcune scansioni laser 3D, che abbiamo poi utilizzato per elaborare un modello preciso di questo incredibile complesso”, spiega ZióÅ�kowski. “I risultati delle analisi preliminari indicano che si tratta di un dispositivo utilizzato probabilmente da un piccolo gruppo di sacerdoti-astronomi Inca per l’osservazione precisa dei corpi celesti”.

 

 

12718-322

 

 

Secondo i ricercatori, siamo di fronte ad una scoperta molto importante. Le strutture cerimoniali degli Inca, come le grandi piazze allineate con i solstizi, sono ormai note agli archeoastronomi, ma il monumento appena scoperto è qualcosa di completamente differente.

Inoltre, si tratta del primo e unico osservatorio astronomico degli Inca, se si esclude la Grotta di Intimachay, un’altro importante monumento scoperto accidentalmente a Machu Picchu.Si tratta di una cavità naturale situata sul lato orientale della città, successivamente modificata con l’aggiunta di alcune raffinate opere murarie, la creazione di una ‘finestra’ accuratamente intagliata nella roccia e perfettamente allineata con il solstizio d’estate.

I risultati del lavoro svolto da ZióÅ�kowski e colleghi sono stati presentati in occasione della conferenza internazionale della Societé Europeenne pour l’ Astronomie dans la Culture in Athens.

 

 

 

 

 

 

 

 

fonte

 

Comments are closed.